Efficienza energetica, cosa si può fare nei condomini?

In Italia oltre 24 milioni di persone vivono in condomini: rivolgendosi ad una ESCo tagliare le bollette in questi contesti non solo è possibile, ma anche più conveniente rispetto alle villette mono e bifamiliari, seppure più complicato. Diamo uno sguardo alle possibili soluzioni e strategie.

ADV
image_pdfimage_print

L’Unione Europea sembra decisa a puntare, per il raggiungimento dei nuovi obbiettivi di riduzione delle emissioni, sull’aumento dell’efficienza energetica negli edifici esistenti. Ma c’è un problema: in Italia ben 24 milioni di persone vivono in condomini, spesso veri “colabrodo-termici”,  dove non è certo l’iniziativa del singolo a  poter fare la differenza nei consumi e dove mettere d’accordo tutti su nuove spese è un’impresa titanica. Tanto più che, secondo la vulgata, le tecnologie “verdi” sono nate “per i ricchi che vivono in villette”, mentre i popolari condomini ne sarebbero esclusi.

Ma è proprio così?

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti