Fotovoltaico, no alle misure compensative automatiche imposte dai Comuni

PRO
CATEGORIE:

Il Tar Puglia ha ribadito in una sentenza che l’ente civico non può obbligare una società a pagare dei contributi di “eco-sostenibilità” per un impianto a fonti rinnovabili. Questi vanno determinati dallo Stato o dalle Regioni e sono sempre “eventuali” perché connessi ad alcuni criteri specifici.

ADV
image_pdfimage_print

La costruzione di un impianto alimentato da fonti rinnovabili, ha ripetuto il Tar Puglia in una recente sentenza (documento allegato in basso), non può essere soggetta automaticamente a  misure compensative da parte dei Comuni interessati. La questione è stata sollevata dalla società Castellaneta Solar, proprietaria di un parco fotovoltaico da 14 MW in provincia di […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO
Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell’abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti