Dal Canada alla Cina, all’Ue: il mondo si muove contro i dazi Usa sul fotovoltaico

PRO
CATEGORIE:

Tre aziende canadesi si sono rivolte al tribunale americano per il commercio internazionale, chiedendo di esentare i loro prodotti solari dai dazi di Trump. Altre nazioni colpite dalla politica protezionista americana si stanno lamentando con il WTO e potrebbero varare delle contromisure di ritorsione. Gli ultimi sviluppi del caso-Suniva.

ADV

È il Canada a riaprire la disputa commerciale sui dazi per il fotovoltaico. Com’era prevedibile, alle polemiche innescate dall’imposizione di tariffe protezioniste su celle e moduli solari di silicio cristallino, sono seguite le reazioni dei paesi che si ritengono ingiustamente colpiti dalle misure varate da Donald Trump. Tre aziende canadesi – Silfab Solar, Heliene, Canadian […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell'abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti