Cosa serve alla finanza “verde” in Europa per fare il grande salto al 2030

PRO

Come sbloccare gli investimenti pubblici e privati in efficienza energetica e fonti rinnovabili: pubblicato il rapporto finale del gruppo di esperti incaricato da Bruxelles di definire nuovi percorsi verso la “sostenibilità” ambientale di governi e imprese. Il ruolo dei green bond.

ADV

La finanza verde sta crescendo, ma non abbastanza da consentire all’Europa di centrare gli obiettivi su energia e clima al 2030 e ridurre del 40% le emissioni di anidride carbonica, come previsto dagli accordi siglati a Parigi nel 2015. Gli Stati membri, infatti, dovranno investire almeno 180 miliardi di euro in più ogni anno nei […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell'abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti