Energy Intelligence presenta la versione 2015 della piattaforma software per la gestione intelligente degli impianti FV

CATEGORIE:

Gli aggiornamenti del software di Energy Intelligence comprendono gli adeguamenti alle novità intervenute di recente: spalma-incentivi, cessione a trader dell’energia prodotta, interfaccia con il GME per prezzi zonali orari e nuove funzionalità.

ADV
image_pdfimage_print

Energy Intelligence, società bolognese impegnata nel settore fotovoltaico, ha annunciato l’uscita di una nuova versione della sua ormai diffusa piattaforma per la supervisione e gestione degli impianti.

Nata nell’intersezione tra la cultura energetica e ICT, Energy Intelligence considera fondamentale che ai classici servizi di O&M si affianchi una attività di supervisione complessiva dello stato e del rendimento dell’asset fotovoltaico, coadiuvata da sistemi informatizzati in grado di elaborare BigData per distinguere, prevedere ed evidenziare agli operatori del centro di assistenza i trend che segnalano e/o predicono derive di tipo prestazionale/finanziario.

Si tratta di un sistema nato nel laboratorio di sperimentazione di Energy Intelligence a Fiorano Modenese, che punta alla supervisione delle prestazioni degli impianti, sia sotto il profilo tecnico (produttività, indici prestazionali, Performance Ratio), sia sotto il profilo della gestione economica dell’investimento (confronto con il Business Plan, DSCR, simulazioni di scenari, ritorno dell’investimento, valore attuale dell’impianto).

È l’utilizzo di questo sistema che consente al centro di assistenza di Energy Intelligence di anticipare i problemi e di suggerire ai propri clienti le migliori pratiche per l’ottimizzazione delle prestazioni dell’impianto anche alla luce degli interventi normativi e regolamentari che spesso modificano gli scenari esistenti.

I mesi appena trascorsi sono stati particolarmente turbolenti e hanno introdotto cambiamenti anche sostanziali, che spesso riducono la redditività e in alcuni casi costituiscono opportunità, ma in ogni caso aumentano la complessità per il gestore o proprietario dell’impianto (Energy Intelligence è stato il primo operatore a cimentarsi con la simulazione degli scenari relativi alla adozione delle diverse opzioni previste dalla Legge 116/2014, il cosiddetto “spalma-incentivi”).

Energy Intelligence ha già modificato la propria piattaforma software proprio per tenere conto del nuovo contesto e riuscire a gestire in modo tempestivo ed efficace le nuove variabili introdotte che hanno una particolare rilevanza non tanto sul controllo della produzione energetica, quanto invece sul profilo economico-finanziario.

I nuovi Plug-In consentono:

  • Gestione di profili incentivanti variabili coerentemente alla nuova normativa Italiana (Legge n.116 dell’11 agosto 2014) denominata Spalma-Incentivo (scenari A,B,C)
  • Interfacciamento con la piattaforma di Borsa Elettrica (GME)
  • Valorizzazione dell’energia secondo i Prezzi Zonali Orari (PZO) mensili
  • Valorizzare dell’energia in base a specifici contratti SEU
  • Valorizzazione dell’energia secondo i contratti PPA (Power Purchase Agreement) proposti da Trader energetici.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti