Yingli Green Energy Holding Company Limited, produttore di moduli fotovoltaici, mostra le innovazioni più significative del processo di produzione di silicio multicristallino e dei lingotti che hanno portato ad un miglioramento del rendimento, dell’efficienza e delle prestazioni dei propri moduli FV, in occasione della seconda edizione del Technology Innovation Exposition, appuntamento annuale con cui l’azienda apre al pubblico le porte dell’headquarter, situato nella cittadina cinese di Baoding.

Tra i risultati che vengono presentati in questi giorni, l’aumento della capienza delle proprie fornaci, l’incremento della qualità dei lingotti e l’ottimizzazione dell’efficienza energetica dell’intera catena di produzione. La capacità di ogni singola fornace in un anno è aumentata del 47%, è migliorato il loro rendimento e la percentuale di energia utilizzata per il funzionamento di ogni fornace è diminuita di circa il 13%. Tutti i risultati sono stati verificati e approvati dal Centro Nazionale di Analisi e Test per i metalli non ferrosi e i materiali elettronici.

Attraverso nove aree espositive, ogni dipartimento interno all’azienda dà dimostrazione delle scelte e delle operazioni effettuate nell’ultimo anno al fine di migliorare tutte le fasi del ciclo produttivo, riducendo contemporaneamente i costi. Assieme ad Yingli Green Energy, sono presenti inoltre compagnie impegnate nella fornitura di materiali e dispositivi per il fotovoltaico con cui l’azienda ha stretto accordi di rilievo, come Rena GmbH e DuPont Trading (Shanghai) Co.

“Come l’expo e le nostre innovazioni dimostrano – commenta Dengyuan Song, Chief Technology Officer di Yingli Green Energy – l’industria solare mondiale ha davanti a sé un futuro luminoso”.