Scrivi

Comunità energetiche, dalle parole ai fatti: la Direttiva RED II alla prova del recepimento

  • 17 Gennaio 2020

Roma, 23 Gennaio 2020

ADV
image_pdfimage_print

Energy Community: dall’Europa all’Italia, dalla teoria alla pratica“. Questo, in nuce, l’ambito di studio su cui si sono concentrati i lavori del Tavolo Autoconsumo e Efficienza Energetica nel 2019, a cui hanno partecipato 8 Operatori coordinati da Elemens e da Public Affairs Advisors e che verrà presentato in occasione del 4° convegno nazionale del Tavolo Autoconsumo e Efficienza Energetica.

Un lavoro che prova a calare concretamente nella realtà italiana il tema delle Energy Communities e degli altri sistemi di autoconsumo collettivo, senza mai perdere di vista il contenuto delle due direttive europee (RED II e Direttiva mercato) che rappresentano il recinto all’interno del quale si svilupperanno la normativa e la regolazione nazionale della nuova self-generation: un mercato che, per restare in linea con gli obiettivi strategici di decarbonizzazione, dovrà crescere di almeno 5 volte rispetto ai livelli attuali.

Vari sono stati gli ambiti di approfondimento: il tipo di modello, analizzando vizi e virtù del modello virtuale e di quello fisico; le tecnologie che potranno essere ammesse, con focus su rinnovabili e Cogenerazione ad Alto Rendimento; il ruolo degli operatori professionali, anche con riferimento alle ESCo e alle grandi aziende; il livello e la modalità di remunerazione, trigger fondamentali per la rapida crescita del settore: tutti punti che, anche alla luce dell’evoluzione del dibattito, sembrano restare ancora aperti.

Lo studio verrà presentato a Roma presso l’Auditorium GSE, viale Maresciallo Pilsudski 92, il prossimo 23 gennaio.

Potrebbero interessarti
ADV
×