Quale sarà il ruolo delle comunità energetiche rinnovabili nel percorso della Sardegna verso un mix energetico sempre più sostenibile?

Se ne è discusso il 24 marzo, durante il webinar “Obiettivo zero emissioni di carbonio – Comunità energetiche e salto tecnologico verso la transizione 100% green”, organizzato dall’alleanza Sardegna Rinnovabile, nata su iniziativa delle associazioni ambientaliste WWF Italia, Legambiente, Greenpeace Italia e Kyoto Club con lo scopo di promuovere e sostenere uno sviluppo a carbonio zero della Sardegna.

Il video (link qui):

 

Ha coordinato l’incontro Mariagrazia Midulla (Responsabile Clima e Energia del WWF Italia), è intervenuta la viceministra allo sviluppo economico Alessandra Todde e hanno partecipato al dibattito i membri dell’Alleanza:

  • Francesco Ferrante (Kyoto Club)
  • Giuseppe Onufrio (Direttore esecutivo Greenpeace Italia)
  • Carmelo Spada (Delegato WWF Sardegna)
  • Vincenzo Tiana (Presidente Comitato Scientifico Legambiente Sardegna).

Presenti anche gli Amministratori dei Comuni Sardi che hanno in corso progetti incentrati sull’utilizzo delle FER, come le esperienze delle comunità energetiche:

  • Silvano Arru (Sindaco di Borutta)
  • Andrea Nieddu (Sindaco di Berchidda)
  • Rosolino Sini (Responsabile dell’azienda elettrica del Comune di Benetutti).

Alle molte domande sullo scenario energetico futuro della regione sarda aveva provato a rispondere un recente studio RSE, pubblicato questa estate (vedi QualEnergia.it).

Sul tema della transizione energetica in Sardegna abbiamo inoltre pubblicato diversi articoli su queste pagine (si veda link).