Scrivi

Moduli fotovoltaici FuturaSun per il Golf & Country Südtirol

Un impianto fotovoltaico di 140 kW con moduli FuturaSun sul tetto del Lodge di Appiano (BZ), nel pieno rispetto del contesto paesaggistico.

ADV
image_pdfimage_print

Un campo da golf a 9 buche con oltre 10.000 metri quadrati di green alternato a molti piccoli laghetti, nella valle Oltre Adige, tra Merano e Bolzano, tra frutteti di melo e filari di nobili vitigni lungo la strada del vino. È il green del Golf & Country Südtirol ad Appiano.

Da fine 2020 il Lodge Hotel sfrutta l’energia di un tetto fotovoltaico da 600 mq complessivi, per 140 kW di potenza.

L’impianto è stato realizzato su progetto e installazione della ditta GruenEnergy High Tech Solution di Appiano (BZ) e in partnership con Opa Engineering srl di Conegliano (TV).  L’opera si è svolta in due step successivi nel giro di due mesi, e in soli 20 giorni lavorativi complessivi.

La scelta tecnologica è ricaduta sui pannelli fotovoltaici monocristallini Next 330W di FuturaSun.

Si tratta di moduli con 60 celle PERC, in silicio monocristallino, ad alta efficienza e ottimizzate per il basso irraggiamento: riducono la perdita di corrente e incrementano la potenza in uscita fino al 10% in più.

Prestazioni che la tecnologia FuturaSun riesce a garantire con rendimento almeno del 90% fino al termine del 20° anno di vita del modulo.

La scelta dei moduli Next di FuturaSun è stata fatta per motivi estetici. Infatti, la disponibilità dei pannelli FuturaSun nella versione con cornice nera, ha permesso di ottemperare alle prescrizioni dell’ente autorizzatore che richiedeva l’ottimale inserimento paesaggistico sul tetto del Lodge, visibile dai monti circostanti. Un dettaglio che esalta l’ampia adattabilità della gamma FuturaSun che con l’attenzione al design risponde alle più esigenti soluzioni architettoniche.

La produzione dell’impianto FV FuturaSun copre circa il 25% dei consumi complessivi, ma la ricerca dell’autosufficienza energetica del Golf & Country Südtirol è già nei piani futuri del management.

Si è avviato infatti un accurato sistema di monitoraggio degli autoconsumi per valutare la dimensione dell’ampliamento dell’impianto. Si prevede di realizzare pensiline fotovoltaiche a copertura delle stazioni di ricarica Tesla e Alperia, tra le quali il nuovo hypercharger che ha una potenza fino a 150 kW, il triplo di una normale stazione di ricarica veloce per auto elettriche.

ADV
×