Mobilità sostenibile, incentivi in arrivo in Valle D’Aosta

La Regione punta al 95% di spostamenti sostenibili al 2040. Presto online i bandi per privati ed enti locali.

ADV
image_pdfimage_print
La Regione Valle D’Aosta ha pubblicato una norma che stabilisce gli obiettivi da perseguire in tema di mobilità sostenibile e prevede anche alcune misure incentivanti per conseguirli.

In particolare, la Lr 8 ottobre 2019 n. 16, allegata in basso, prevede che la struttura portante della mobilità sia costituita dal trasporto pubblico locale:

  • la ferrovia
  • una capillare rete complementare di servizi di autolinee.

Per gli spostamenti individuali si dovranno invece prediligere:

  • la mobilità elettrica
  • la mobilità ciclistica e quella condivisa.

Entro il 2040 – secondo gli obiettivi regionali – la mobilità sostenibile dovrà rappresentare una quota del 95% degli spostamenti sistematici misurabili. Per raggiungere questo obiettivo la Giunta pubblicherà dei bandi per:

  • favorire la diffusione di veicoli a bassa emissione, sia per i privati che per gli enti locali;
  • la realizzazione di reti infrastrutturali per la ricarica di veicoli elettrici,
  • l’acquisto di veicoli a pedalata assistita;
  • la micromobilità elettrica.

Un’altra agevolazione prevista dalla Regione è l’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica per ulteriori tre anni – rispetto ai cinque già previsti dalla normativa nazionale – per i veicoli elettrici nuovi, immatricolati dal 1° gennaio 2019.

Il seguente documento è riservato agli abbonati a QualEnergia.it PRO:

Prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito a QualEnergia.it PRO

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti