Scrivi

In Florida la batteria più grande del mondo, sostituirà due centrali a gas

In progetto un sistema di accumulo da 409 MW/900 MWh al servizio di un parco fotovoltaico esistente.

ADV
image_pdfimage_print

Quando sarà pronto a entrare in esercizio, alla fine del 2021 secondo i piani della Florida Power & Light (FPL), sarà il centro di accumulo energetico a batterie più grande del mondo, con una capacità quattro volte superiore all’impianto di maggiori dimensioni oggi in funzione.

Parliamo del Manatee Energy Storage Center, un super-progetto da 409 MW/900 MWh da costruire nella contea di Manatee, in Florida; in questo momento il record mondiale per un’installazione con batterie al litio appartiene a Tesla, che in Australia ha realizzato un sistema di accumulo da 100 MW/129 MWh al servizio di un parco eolico (Hornsdale Power Reserve, vedi qui).

L’impianto, evidenzia una nota di FPL, sarà abbinato a un parco fotovoltaico esistente.

L’obiettivo della società elettrica della Florida è ridurre progressivamente l’apporto dei combustibili fossili con una produzione sempre più elevata delle fonti rinnovabili; quindi le batterie avranno un ruolo fondamentale per fornire servizi alla rete (regolazione di frequenza ad esempio), coprire i picchi dei consumi nelle ore di bassa generazione eolica-solare, mantenere la continuità delle forniture senza rischi di interruzioni e black-out.

E la super-batteria di Manatee, si legge nella nota, servirà a mandare in pensione più velocemente due vecchie unità a gas degli anni 70’ che FPL punta a eliminare dal suo mix di generazione, sostituendole con impianti solari e accumulatori al litio.

Nel complesso, il centro di storage potrà fornire energia a circa 329.000 abitazioni della Florida per un paio d’ore consecutive.

Il piano di FPL per de-carbonizzare la rete elettrica non si ferma qui: a gennaio, la compagnia aveva annunciato di voler installare 30 milioni di pannelli fotovoltaici entro il 2030. Entro la fine del 2019, punta allo stop definitivo dell’ultima centrale a carbone attiva in Florida (due unità a carbone erano già state chiuse a Jacksonville nel 2016 e 2018).

Da ricordare che lo scorso anno FPL aveva aggiunto un accumulo al litio da 10 MW/40 MWh al parco fotovoltaico da 75 MW che alimenta per intero la cittadina di Babock Ranch nella contea di Charlotte, consentendo alla comunità di essere autosufficiente dal punto di vista energetico: con il solare produce più energia di quella consumata, immettendo in rete/salvando nelle batterie il surplus.

Proprio in questi giorni, Bloomberg New Energy Finance (BNEF) ha diffuso nuovi dati sui valori LCOE (Levelized Cost of Electricity) delle rinnovabili e dei sistemi di accumulo, sottolineando quanto stia diventando competitiva la produzione di energia elettrica eolica-solare con batterie integrate rispetto alla generazione convenzionale con impianti a gas (vedi qui).

ADV
×