FuturaSun vince il premio “Top Investors in China” per il China Awards 2019

CATEGORIE:

L’azienda veneta ha saputo investire in Cina portando tecnologia italiana per produrre pannelli fotovoltaici. Nel 2019 inaugurato lo stabilimento a Taizhou nella provincia dello Jiangsu.

ADV
image_pdfimage_print

Al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano si è tenuta il 10 dicembre la 14a edizione dei China Awards 2019. FuturaSun, specializzata nella progettazione e realizzazione di pannelli fotovoltaici ad alta efficienza, si è aggiudicata il premio Top Investors in China.

Il premio, promosso dalla Fondazione Italia Cina e MF-Milano Finanza, viene assegnato ogni anno a realtà che si sono particolarmente distinte nelle relazioni Italia-Cina cogliendo significative opportunità di business in entrambi i mercati.

Sono 38 i vincitori di questa quattordicesima edizione: ventotto società italiane, 6 cinesi, 2 atleti e 2 artisti: A introdurre la consegna dei riconoscimenti Diana Bracco, Vice-Presidente esecutivo della Fondazione Italia-Cina, e Paolo Panerai, Vice Presidente e Ad di Class Editori.

L’azienda veneta, nata nel 2008, raccogliendo l’eredità del distretto italiano del fotovoltaico allora in forte ristrutturazione, ha saputo coniugare l’esperienza e la competenza tecnologica italiana con le opportunità di sviluppo economico cinese.

Questo grazie alla costruzione di solide relazioni in Cina con istituzioni e primari player industriali e allo sviluppo di una profonda conoscenza della cultura e del mercato cinese. Muovendosi con agilità in questa dinamica biculturale è riuscita ad affrontare al meglio le sfide competitive del mercato internazionale.

Ultimo successo l’apertura nel 2019 dello stabilimento a Taizhou nella provincia dello Jiangsu, sviluppato su un’area di 20.000 mq, con una capacità produttiva di 500 MW. Cuore della produzione di pannelli fotovoltaici sono le nuove stringatrici Silk, progettate in Italia dal team FuturaSun in collaborazione con uno spin-off dell’Università di Padova. Peculiarità del nuovo sistema di stringatura brevettato sono l’innovativo sistema di saldatura, la velocità di produzione doppia in metà spazio, la qualità dei moduli.

Il progetto imprenditoriale dell’azienda ha portato ad una crescita del fatturato oggi a tre cifre: il 2018 si è chiuso con un fatturato di 13 milioni di euro, il 2019 chiuderà 26 milioni, con un aumento del 100%.

Per FuturaSun, il China Awards 2019 è stato ritirato a nome di tutto il team da Alessandro Barin, CEO di FuturaSun.

ADV
×