Contributi per il retrofit elettrico di veicoli per il trasporto di merci e persone

Il decreto del MIMS assegna contributi per l’installazione di sistemi di riqualificazione elettrica, in sostituzione del motore termico. Le categorie ammesse.

ADV
image_pdfimage_print

AGGIORNAMENTO (4/3/2024): Consap s.p.a. ci ha comunicato che l’iniziativa è stata chiusa a ottobre 2023.

È già attiva la “Piattaforma Retrofit”, che consente di richiedere il contributo per l’installazione di sistemi di riqualificazione elettrica su veicoli immatricolati con motore termico.

Il contributo era previsto dal decreto interministeriale del 19 luglio 2022, n.227 (allegato in basso) del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili.

Le risorse destinate alla misura sono pari a 12 milioni di euro in conto residui di stanziamento di provenienza 2021 e 2 milioni di euro in conto competenza 2022.

Potranno accedere agli incentivi i proprietari dei veicoli che hanno sostituito il motore termico con un motore elettrico dal 10 novembre 2021 al 31 dicembre 2022. I mezzi ammessi sono quelli appartenenti alle categorie M1, M1G, M2, M2G, M3, M3G, N1, N1G, per il trasporto di merci e persone.

L’agevolazione consiste in un contributo pari al 60% del costo per la riqualificazione, fino a un massimo di 3.500 euro; nonché un ulteriore 60% delle spese relative all’imposta di bollo per l’iscrizione al pubblico registro automobilistico (PRA), all’imposta di bollo e all’imposta provinciale di trascrizione.

Il rimborso avverrà tramite accredito sul conto corrente, le cui coordinate bancarie saranno fornite al momento della presentazione dell’istanza.

Per l’assegnazione dei contributi e per la gestione della piattaforma informatica, il MIMS ha incaricato la società Consap S.p.a. Le agevolazioni sono assegnate secondo l’ordine temporale di ricezione delle richieste fino a esaurimento delle risorse disponibili.

Per informazioni: CONSAP

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti