Scrivi

Consumi elettrici nel 2021 nelle diverse aree nazionali

Aumenta la domanda elettrica in tutte le otto aree considerate rispetto al 2020. La maggiore crescita nel centro Italia. Negativa la crescita al nord rispetto al 2019.

ADV
image_pdfimage_print

Abbiamo visto come, secondo i dati di Terna, nel 2021 i consumi elettrici nazionali siano stati pari a 318 TWh con un incremento del 5,6% sul 2020.

Rispetto al 2019, anno meno anomalo del precedente, causa lockdown per Covid, si ha invece una diminuzione delal richiesta elettrica dello 0,5% circa (vedi “Nel 2021 le rinnovabili non crescono. A eolico e FV mancano oltre 120 TWh per il 2030”).

Sempre dall’ultimo report mensile di Terna, vediamo come è andato il fabbisogno di energia elettrica a seconda del territorio nazionale.

Dalla tabella si vede come nel 2021 la domanda (accorpando i dati) sia cresciuta rispetto al 2020 del 4,7% nell’area Nord, del+7,2% al Centro, del +6,5% al Sud e del +3,9% nelle Isole.

Nello specifico mentre i consumi maggiori si sono registrati in Lombardia (68,79 TWh), l’aumento più rilevante è nell’area che comprende Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo, Molise (+7,5%).

Nella cartina il consumo di energia elettrica in TWh nel 2021 nelle 8 aree territoriali.

Per un confronto dei consumi zonali tra il 2021 con il 2019 si veda la tabella seguente con i consumi del 2019:

Pertanto notiamo che su base territoriale questa è la variazione tra 2021 e 2019:

  • Italia nord-occidentale: -3,5% sul 2019
  • Lombardia: -1,6% sul 2019
  • Italia nord-orientale: +0,1% sul 2019
  • Emilia Romagna – Toscana: -0,9% sul 2019
  • Italia centrale: +1,9% sul 2019
  • Italia meridionale: +0,5% sul 2019
  • Sicilia: -0,7% sul 2019
  • Sardegna: -1,1% sul 2019
ADV
×