Aggregate le sonnenBatterie anche in Italia per una grande batteria virtuale

Le prime batterie domestiche sonnen sono state integrate nelle unità virtuali aggregate miste (UVAM) gestite da EGO per fornire servizi di stabilizzazione alla rete elettrica nazionale. I vantaggi per i clienti della sonnenCommunity.

ADV
image_pdfimage_print

Le prime sonnenBatterie sono state integrate nelle unità virtuali aggregate miste (UVAM) gestite da EGO. Vengono ora utilizzate per fornire servizi di stabilizzazione alla rete elettrica nazionale.

Anche in Italia le utenze domestiche intervengono per sostituire parte della generazione di energia prodotta da centrali elettriche fossili: le batterie sonnen distribuite sul territorio sono connesse in una grande batteria virtuale (VPP) che fornisce servizi di stabilizzazione alla rete elettrica nazionale italiana.

Il progetto sviluppato in modo congiunto da sonnen ed EGO fornisce un contributo all’implementazione del Piano Nazionale Integrato per l’Energia e Clima (PNIEC), operativo da gennaio 2020.

La stabilizzazione della rete di distribuzione attraverso i sistemi di accumulo residenziali rappresenta un modello innovativo e con ridotte emissioni di CO2 rispetto al sistema energetico tradizionale basato su grandi centrali elettriche con produzione di energia fossile e contribuisce quindi in modo significativo al raggiungimento di questi obiettivi.

L’elemento chiave in tale contesto è la sonnenCommunity, una delle più grandi community energetiche al mondo. Questa è costituita dall’insieme di tutti i proprietari di una sonnenBatterie potenzialmente interconnessi tra loro in una grande batteria virtuale che, oltre a fornire energia ai propri utenti, da oggi è pronta a fornire preziosi servizi di bilanciamento alla rete elettrica.

A loro volta clienti sonnen, grazie al servizio sonnenFlat 1500, possono beneficiare di un bonus di 1.500 kWh di componente energia all’anno riconosciuto direttamente in bolletta, senza limiti mensili, per coprire i consumi residui, non coperti dall’energia autoprodotta.

Questo è il primo vero passo verso un sistema energetico decentralizzato per chi possiede un’abitazione. Fino ad oggi le famiglie che abitano in una casa indipendente con un impianto fotovoltaico e una sonnenBatterie potevano coprire fino al 75% del fabbisogno elettrico annuale con energia solare pulita autoprodotta.

Ora possono fare molto di più: ogni cliente sonnen può contribuire infatti personalmente ad un modello di smart grid nel quale i consumatori e i piccoli prosumer avranno un ruolo sempre più cruciale nel bilanciamento della rete elettrica.

Questo risultato rappresenta un importante passo avanti nella complessa partita della transizione energetica in Italia e nel concretizzarsi della vision di sonnen. L’azienda tedesca, che da marzo 2019 fa parte del gruppo Shell, è uno dei leader mondiali nel mercato dei sistemi di accumulo domestici, con oltre 50.000 unità installate in tutto il mondo.

Il Virtual Power Plant sonnen ed EGO in Italia  

Le sonnenBatterie installate nelle case delle famiglie italiane sono state integrate nella UVAM (Virtual Power Plant) di EGO, il principale operatore energetico in Italia nella gestione del dispacciamento di impianti di generazione distribuita, con oltre 1.500 impianti sotto contratto e oltre 2.500 MW di potenza nominale.

Il progetto UVAM promosso da Terna e ARERA consente alla generazione distribuita e alle fonti rinnovabili di partecipare ai servizi di rete e al mercato dei servizi di dispacciamento (MSD).

Le sonnenBatterie e le unità di produzione e consumo aggregate da EGO, dislocate in diverse regioni italiane, realizzano una centrale elettrica virtuale con oltre 140 MW di potenza modulabile, pari a circa il 15% dell’intero mercato.

La partnership tra Sonnen ed EGO era già stata siglata nel giugno 2019. Entrambe le parti sono molto soddisfatte della riuscita integrazione delle sonnenBatterie nella VPP di EGO e dei risultati ottenuti:

“Da oggi – sottolinea Vincenzo Ferreri, Managing Director sonnen Italia – la sonnenCommunity sta contribuendo a stabilizzare il sistema elettrico. Contrariamente alle soluzioni tradizionali, le sonnenBatterie sono in grado di rispondere prontamente alle esigenze della rete, aumentando la sicurezza di tutti gli utenti e contribuendo al raggiungimento degli obiettivi definiti dal PNIEC. Mediante evoluti algoritmi di ottimizzazione, ciascuna batteria viene gestita all’unisono nella Community, in una centrale elettrica virtuale composta da migliaia di piccole unità virtuose, i cosiddetti prosumer, ovvero i cittadini che, muniti di un impianto fotovoltaico e un sistema di accumulo intelligente sonnen, bilanciano le oscillazioni della rete elettrica. In questo modo contribuiscono attivamente alla sicurezza dell’approvvigionamento e alla realizzazione delle smart grid del futuro e, al contempo riducono al minimo i propri costi energetici domestici.”

“La collaborazione con sonnen conferma il nostro posizionamento come operatore energetico all’avanguardia; siamo infatti fra i primi in grado di stabilizzare la rete utilizzando anche piccole unità domestiche”, ha detto Carlo Corallo, amministratore delegato del gruppo EGO. “Investiamo da anni nell’innovazione per il settore energia e disponiamo oggi di un’infrastruttura tecnologica integrata per il monitoraggio e l’analisi dei dati mediante la quale eroghiamo servizi energetici ad alto valore aggiunto che ci permettono di integrare in UVAM sia unità di grosse dimensioni e potenze elevate che piccoli impianti”.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti