A gennaio vendute più auto a benzina che diesel in Italia

E dal primo marzo scatterà il bonus/malus ecologico con incentivi fino a 6.000 euro per le vetture elettriche.

ADV
image_pdfimage_print

Sorpasso della benzina sul diesel: questo il verdetto del primo mese del 2019 per il mercato italiano dell’auto, che nel complesso diminuisce del 7,9% rispetto a gennaio 2018, in attesa di capire come andranno le vendite di veicoli dal prossimo marzo, quando entrerà in vigore il bonus/malus ecologico predisposto dal governo per favorire le immatricolazioni di vetture a basso impatto ambientale (vedi QualEnergia.it).

Secondo i dati diffusi dall’Unrae (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri), riassunti nella tabella sotto, a gennaio di quest’anno le vendite di auto diesel hanno perso il 31,4% rispetto allo stesso mese del 2018 (68.116 unità vs 99.365), con una quota complessiva di mercato scesa al 41%, quindi ben 14 punti percentuali in meno in confronto ai primi 31 giorni di un anno fa.

Al contrario, le immatricolazioni di vetture a benzina sono aumentate del 27,8% portando così questo tipo di motorizzazione al 45% del mercato totale.

Intanto gli acquisti di veicoli ibridi hanno registrato un +17,8% a gennaio 2019 rispetto a gennaio 2018 e di conseguenza sono arrivate al 5% delle vendite nel nostro Paese.

In crescita anche le auto elettriche: +9,3% nel primo mese in confronto allo stesso periodo dello scorso anno, con 282 immatricolazioni, anche se la quota globale di mercato resta infinitesimale (0,2%).

Vedremo, nei prossimi mesi, se il provvedimento del bonus/malus, con incentivi fino a 6.000 euro per chi sceglierà un’auto con emissioni medie tra 0-20 grammi di CO2/km e contemporanea rottamazione di un vecchio veicolo, riuscirà a far decollare le vendite di modelli plug-in.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti