Credito di imposta per ricerca e sviluppo, come individuare l’ambito di applicazione

CATEGORIE:

Con una recente risoluzione l’Agenzia delle Entrate è intervenuta nuovamente sul tema del credito d’imposta per investimenti in attività di ricerca e sviluppo, affrontando l’aspetto della corretta individuazione dell’ambito di applicazione dell’agevolazione.

ADV
image_pdfimage_print

Con la risoluzione 46/E del 22 giugno 2018 (allegata in basso), l’Agenzia delle Entrate è intervenuta nuovamente sul tema del credito d’imposta per investimenti in attività di ricerca e sviluppo, affrontando l’aspetto della corretta individuazione dell’ambito di applicazione dell’agevolazione.

Nel documento di prassi viene analizzato un progetto elaborato da una società attiva nel settore dell’organizzazione di eventi e manifestazioni fieristiche, che prevede la riorganizzazione dei processi industriali in una logica di “smart factory”, per valutare l’ammissibilità al credito d’imposta delle attività di ricerca e sviluppo svolte per la sua realizzazione …

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti