La Corte di Cassazione, a Sezioni Unite, con ordinanza 24 luglio 2017, n. 18165 (allegata in basso), ha stabilito che le controversie concernenti la costruzione e l’esercizio di un impianto eolico – anche quando involgono l’accertamento della disciplina in materia di distanze (diverse, però, da quelle civilistiche, ex art. 873 c.c.) – implicano l’accertamento della legittimità dei provvedimenti autorizzatori.

Pertanto, essendo riferibili alla materia delle infrastrutture energetiche e dell’uso del territorio, sono devolute alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo

Questo contenuto è riservato agli Abbonati a QualEnergia.it PRO
Seleziona una delle due seguenti opzioni:
Già abbonato a QualEnergia.it PRO?
Accedi subito a questo contenuto.
QualEnergia PRO