La giurisdizione nelle controversie sulla localizzazione di un impianto eolico

Anche per la disciplina in materia di distanze, le controversie sulla localizzazione delle turbine sono devolute alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo. Un commento all’ordinanza 24 luglio 2017 n. 18165 della Corte di Cassazione a cura dell'avvocato Massimo Ragazzo.

ADV
image_pdfimage_print

La Corte di Cassazione, a Sezioni Unite, con ordinanza 24 luglio 2017, n. 18165 (allegata in basso), ha stabilito che le controversie concernenti la costruzione e l’esercizio di un impianto eolico – anche quando involgono l’accertamento della disciplina in materia di distanze (diverse, però, da quelle civilistiche, ex art. 873 c.c.) – implicano l’accertamento della legittimità dei provvedimenti autorizzatori.

Pertanto, essendo riferibili alla materia delle infrastrutture energetiche e dell’uso del territorio, sono devolute alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti