Tra gli svantaggi del fotovoltaico, quello più evidente è che questa tecnologia non produce elettricità quando il sole non splende: di notte e quando il cielo è coperto o piove. Ora però un’innovazione promette di ridurre questo “handicap”: si sta infatti studiando una nuova cella FV in grado di produrre elettricità sia dalla luce del sole che … dalla pioggia.

La strada da seguire è descritta da un team di ricercatori cinesi in un articolo pubblicato su Angewandte Chemie. Gli scienziati hanno usato una cella ad alta efficienza ricoperta da uno strato di grafene (vedi immagine). Sono proprio le proprietà di questo materiale che consentono di ottenere elettricità dalle gocce di pioggia che cadono sui moduli.

Nella versione integrale dell’articolo, riservata agli abbonati a QualEnergia.it PRO, la spiegazione del funzionamento dell’innovativa cella e il link alla pubblicazione scientifica che la presenta.

Questo contenuto è riservato agli Abbonati a QualEnergia.it PRO
Seleziona una delle due seguenti opzioni:
Già abbonato a QualEnergia.it PRO?
Accedi subito a questo contenuto.
QualEnergia PRO