Calcolare la convenienza di un impianto fotovoltaico

Calcolare la convenienza di un impianto FV con il V conto energia, con le detrazioni o senza incentivi. Con il nuovo conto energia ormai in vigore da oltre due settimane i simulatori di investimenti sono giunti a versioni soddisfacenti. Ne pubblichiamo due messe a disposizione di Qualenergia.it rispettivamente da ATER e dall'ing. Caffarelli.

ADV
image_pdfimage_print

Con il conto energia ormai in vigore da oltre due settimane e le regole tecniche già definite dal Gestore Servizi Energetici i simulatori di investimenti in fotovoltaico, in questi ultimi due mesi costantemente affinati, sono giunti a delle loro versioni soddisfacenti. Per chi vuole calcolare la convenienza di un impianto fotovoltaico, di qualunque tipologia e taglia, Qualenergia.it pubblica due diversi programmi, messi a disposizione della nostra testata rispettivamente da ATER, l’associazione dei tecnici delle energie rinnovabili, e dall’ingegner Alessandro Caffarelli, attivo nel settore e autore di diverse pubblicazioni sul fotovoltaico.

Il simulatore di ATER ha la particolarità di permettere un confronto della resa economica di un impianto fotovoltaico sia con il quinto conto energia che rinunciando agli incentivi del conto e scegliendo la detrazione fiscale ex 36% ora portata al 50% abbinata allo scambio sul posto. Una soluzione riservata alle persone fisiche che, come abbiamo scritto (Qualenergia.it, FV, detrazione fiscale più conveniente del conto energia?), per certe taglie diventa molto conveniente: per un 20 kW si parla di quasi 30mila euro di guadagno in più in 25 anni cui si aggiungono semplificazioni burocratiche non indifferenti come quella di evitare il registro.

Trovate qui il simulatore di ATER

La versione 9.9 di Simulare, il programma messo a punto dall’ing. Caffarelli, permette di simulare il secondo, terzo, quarto e quinto conto energia, dunque strutture incentivanti Feed-in-Premium & Feed-in-Tariff. Per la struttura Feed-in-Premium, con la nuova versione ora è possibile simulare l’impianto anche in regime di Scambio sul Posto (SSP) oltre con Ritiro dedicato (RID), spiega a Qualenergia.it Caffarelli che specifica che il programma permette anche di simulare il fotovoltaico zonale (FZ) – dunque senza tariffe in conto energia, in regime di RID o SSP.  Lo SSP implementato nel simulatore è stato modellato in riferimento alle “Regole tecniche edizione n.3 Gennaio 2011”, che è possibile scaricare qui dal sito del GSE. Per simulare impianti fotovoltaici eserciti in regime di SSP occorre impostare circa 270 coeff. all’interno del simulatore stesso; all’apertura del file troverete i coefficienti impostati di default, alcuni aggiornati al 2012, altri del 2011. Al link si possono comunque scaricare anche le istruzioni.

Qui trovate Simulare 9.9

Buone simulazioni e un dovuto ringraziamento ai tecnici di ATER e all’ing. Caffarelli.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti