Lo sconto in fattura o la detrazione del 110% sui lavori di efficientamento energetico degli edifici residenziali sono sulla carta un boccone molto appetitoso per l’emaciato settore impianti e costruzioni italiano. Ma è un boccone che rischia di essere troppo grosso e andare di traverso a molte imprese, per quanto fame possano avere di fatturato […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.