Rinnovabili, l’amministrazione deve concludere la Paur con un provvedimento espresso

PRO

Sui temi ambientali non vale la regola del silenzio-assenso, quindi la mancanza del parere motivato conclusivo diventa un silenzio-inadempimento che blocca i progetti Fer. La sentenza del Tar Puglia.

ADV

Una Provincia non può lasciare in sospeso il suo parere, in un procedimento relativo al Provvedimento autorizzatorio unico regionale (Paur) per la realizzazione di un nuovo impianto a fonti rinnovabili, perché sui temi ambientali non vale la regola del silenzio-assenso. Questo, in sintesi, il giudizio del Tar Puglia in una recente sentenza. Nel caso specifico, […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell'abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti