Eolico, le turbine giganti saranno stampate sul posto in 3D?

PRO
CATEGORIE:

Una start-up americana ha ricevuto un finanziamento di 1,2 milioni di dollari per testare la costruzione di torri eoliche con il calcestruzzo “iniettato” da un braccio robotico. L’intero procedimento avviene sul posto anziché in fabbrica. L’obiettivo è realizzare turbine molto più alte a costi inferiori.

ADV

Nella continua ricerca di tecnologie innovative per l’eolico di taglia extralarge, c’è un’azienda californiana pronta a scommettere sulla stampa 3D: RCAM Technologies, start-up fondata da Jason Cotrell, ha ottenuto un finanziamento di 1,2 milioni di dollari dalla California Energy Commission (CEC), nell’ambito del programma per promuovere soluzioni avanzate da applicare alle energie pulite (EPIC, Electric […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell'abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti