Il futuro dell’energia è tracciato. Il “Green Deal” dell’Unione Europea ha fissato al 2050 l’obiettivo più ambizioso di sempre: la crescita sostenibile passerà attraverso un’economia carbon-neutral sino alle emissioni zero. Vale per il Continente, ispirerà il Pianeta.

Key Energy 2020, la manifestazione di Italian Exhibition Group in programma nel quartiere fieristico di Rimini dal 3 al 6 novembre prossimi in contemporanea ad Ecomondo, raccoglie questa sfida e diventa una “platfirm”: piattaforma di confronto e fabbrica di soluzioni insieme. Tecnologie, policy pubbliche, expertise professionale, decisori: Key Energy, quale manifestazione leader in Italia e nell’intera area del Mediterraneo, alla sua 14ª edizione, mette insieme questi ingredienti in quattro giornate oltre 65 tra convegni, workshop e eventi di formazione, con più di 500 autorevoli speaker grazie alla regia del Comitato scientifico.

«La ripresa dopo il Covid-19 – anticipa il Direttore del comitato scientifico di Key Energy, Gianni Silvestrini – dovrà essere impostata da subito collegandosi al Green Deal e agli obbiettivi Ue del 2030 per le fonti rinnovabili, l’efficienza energetica e la mobilità sostenibile. Un percorso coerente quindi con l’impegno nei confronti di un’altra emergenza planetaria, quella climatica, che se declinato con intelligenza e coraggio garantirà un rilancio occupazionale e un Paese più leggero, competitivo e resiliente. Key Energy 2020 potrà rappresentare un importante momento di confronto e di approfondimenti utili alla ripresa». Chi vuole agire in questa transizione storica, sia un amministratore pubblico, un energy manager o un professionista del mercato dell’energia, deve aprire il catalogo delle idee attraverso i padiglioni, le arene e gli eventi di Key energy 2020.

Quattro le sezioni di Key Energy distribuite su 19.500 metri quadri espositivi: Wind, Solar & Storage, Energy Efficiency, Sustainable City, che declinate per temi, permetteranno di avere lo stato dell’arte sulle fonti rinnovabili, l’efficientamento energetico, i modelli sostenibili di sviluppo delle città e della mobilità, con, in particolare, la novità di LUMI Expo una sezione interamente dedicata all’efficientamento energetico degli spazi pubblici e privati.

Perciò, camminando tra i padiglioni di Key Energy 2020 si incontrerà il meglio della tecnologia: dalle turbine eoliche on-shore e off-shore, alla componentistica, alla tecnologia floating wind, il repowering degli impianti esistenti, per l’eolico. Il fotovoltaico e il solare termico, d’altra parte, mostrerà le ultime soluzioni e le novità in fatto di accumulo, le smart grid, le soluzioni per O&M&P.

Cogenerazione e trigenerazione sono le parole chiave dell’efficientamento energetico, assieme alla micro-cogenerazione e alla geotermia. Gestione dell’energia e mercato sono la cornice che tocca da vicino l’end user. Un’architettura tecnologica che arriva ad alimentare le auto elettriche per la sharing mobility, gli smart building, sino all’Internet of Things e alle app che veicoleranno le informazioni per rendere più facili e intelligenti i servizi cittadini, parcheggi compresi. Qui si arriva al progetto speciale “Sustainable City” che assieme a “LUMI Expo” rappresentano la novità più significativa di questa edizione di Key Energy. Il patrimonio di competenze maturate nell’esperienza di LUMI Expo, è confluito nella “platfirm” di Key Energy, per dare rivolgersi alla filiera smart: system integrator, facility / energy manager, security manager e progettisti.

Key Energy è organizzata da Italian Exhibition Group SpA

Italian Exhibition Group (IEG), quotata sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., è leader in Italia nell’organizzazione di eventi fieristici e tra i principali operatori del settore fieristico e dei congressi a livello europeo, con le strutture di Rimini e Vicenza, oltre che nelle sue ulteriori sedi di Milano e Arezzo. Il Gruppo IEG si distingue nell’organizzazione di eventi in cinque categorie: Food & Beverage; Jewellery & Fashion; Tourism, Hospitality and Lifestyle; Wellness, Sport and Leisure; Green & Technology. IEG ha avviato un importante percorso di espansione all’estero, anche attraverso la conclusione di joint ventures con operatori locali (ad esempio negli Stati Uniti, Emirati Arabi e in Cina). Nel 2019 IEG ha totalizzato 48 manifestazioni e 190 congressi.

Per informazioni: www.iegexpo.it

Articoli correlati