Tecnologie low carbon innovative, da Ue e Bill Gates un programma da un miliardo di dollari

CATEGORIE:

La partnership tra la Commissione e il fondo Breakthrough Energy Catalyst promuoverà idrogeno verde, combustibili per l'aviazione, cattura della CO2 e storage a lungo termine.

ADV
image_pdfimage_print

Raccogliere un miliardo di dollari, cioè 820 milioni di euro, per promuovere le tecnologie low carbon: questo l’obiettivo dell’iniziativa annunciata ieri dalla Commissione europea, in partnership con il fondo Breakthrough Energy Catalyst, fondato da Bill Gates.

L’orizzonte di azione è dal 2022 al 2026 e la raccolta servirà a finanziare progetti sia dimostrativi che commerciali su larga scala per le tecnologie pulite, riducendone i costi e accelerandone la diffusione.

Quattro i settori su cui saranno indirizzati i finanziamenti, secondo quanto annunciato da Bruxelles: idrogeno verde, combustibili sostenibili per l’aviazione, cattura diretta della CO2 dall’aria e accumulo di energia a lungo termine.

Queste tecnologie, si è spiegato, sono considerate fondamentali per ridurre le emissioni di attività come l’industria pesante e l’aviazione, ma rimangono troppo costose per essere sviluppate senza supporto e per competere con alternative più economiche a combustibili fossili.

Il programma offrirà sia finanziamenti a fondo perduto che prestiti agevolati; la partecipazione dell’Unione europea si inquadra nell’ambito del programma Horizon Europe e del Fondo per l’innovazione di InvestEU, secondo le procedure di governance stabilite.

Breakthrough Energy Catalyst mobiliterà capitali privati equivalenti e fondi filantropici per finanziare i progetti selezionati. Il partenariato sarà inoltre aperto agli investimenti nazionali degli Stati membri Ue attraverso InvestEU o a livello di progetto.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti