La nuova Smart#3 nel mercato delle auto all-electric

CATEGORIE:

La casa automobilistica Smart del gruppo Mercedes-Benz presenta la nuova full electric Smart #3, in cinque versioni.

ADV
image_pdfimage_print

Autonomia massima fino a 455 km (WLTP), tempo di ricarica inferiore a 30 minuti (10-80% a 150 kW AC) e un consumo medio di 17,6 kWh per ogni 100 km.

Sono alcune delle caratteristiche della nuova Smart #3, recentemente introdotta sul mercato delle auto full electric, dal gruppo Mercedes-Benz. È presente in cinque versioni: Anniversary Edition, Pro, Pro+, Premium, Brabus.

A seconda del tipo di batteria, da 45 o 62 kWh, il veicolo accetta in corrente alternata la ricarica da 7,4 kW oppure 22 kW (rispettivamente, in 5,5 o 3 h per un pieno).

Con le colonnine a rapida ricarica in corrente continua si arriva a 130 kW nel primo caso o 150 kW nel secondo. Le batterie più piccole per capacità sono al litio-ferro-fosfato per ridurne il costo, anziché del tipo nickel-cobalto-manganese. La batteria più economica è utilizzata solo per la base Pro, mentre dalla Pro+ si ritrovano quelle che assicurano oltre 400 km contro i 325 della base.

Quasi tutte le versioni della Smart #3 hanno motori da 272 CV, con trazione posteriore. La versione Brabus aggiunge una seconda unità elettrica all’avantreno per complessivi 428 cavalli.

Tutti gli allestimenti prevedono la guida semiautonoma, i sensori per l’angolo cieco dei retrovisori, le telecamere a 360 gradi e il portellone elettrico.

Il gruppo Mercedes-Benz, come si sa, ha sede in Germania, uno dei Paesi in cui la mobilità elettrica si sta diffondendo con maggior velocità (QualEnergia.it “Mercato auto 2023: elettriche in recupero, in attesa dei nuovi incentivi“). Nel 2023, secondo i dati Kba, le autorità tedesche hanno infatti registrato 524.219 nuove auto elettriche immatricolate, un dato nettamente superiore ad altri Paesi europei, soprattutto a quello dell’Italia.

Bilancio ambientale dell’auto elettrica e sviluppi tecnologici

Oltre al continuo sviluppo tecnologico, sta scemando anche la questione dell’impatto ambientale delle auto elettriche. L’Istituto di Heidelberg per la ricerca sull’energia e l’ambiente (IFEU) ha recentemente analizzato la convenienza del passaggio da una vecchia auto con motore a combustione a una nuova auto elettrica, in termini di risparmio di emissioni climalteranti.

Secondo lo studio, che tiene conto della vita del veicolo dalla produzione allo smaltimento, una nuova auto elettrica produce emissioni di CO₂ inferiori del 48% ad una a combustione interna.

Tuttavia, secondo una nota della casa automobilistica tedesca, per stimolare un aumento delle immatricolazioni dei veicoli elettrici, fondamentale per l’inquinamento e il clima, non bastano le analisi dei centri di ricerca, ma serve il sostegno dei governi di tutta Europa, con sussidi e agevolazioni per l’acquisto di veicoli e per nuovi punti di ricarica privati e negli spazi pubblici.

I consumatori, ancora scoraggiati dai costi elevati, dai lunghi tempi di ricarica e dai dubbi sull’autonomia, stanno assistendo, sebbene gradualmente e a diverse velocità nei vari Paesi, ad una riduzione dei prezzi delle auto full electric e del loro rapido sviluppo tecnologico, insieme ad una notevole diffusione delle infrastrutture di ricarica pubblica.

Insomma, dentro questo cambio di rotta si inserisce anche il recente lancio della Smart #3. 

Potrebbero interessarti
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti