HeraLuce verso l’IoTility: la tecnologia dell’Internet of Things per PA e aziende

CATEGORIE:

Hera Luce progetta e gestisce e mantiene impianti di illuminazione pubblica del Gruppo Hera. Fornisce servizi a comuni e aziende che vogliono sviluppare tecnologie per l’illuminazione sempre più sostenibili anche attraverso l’utilizzo di modelli intelligenti, predittivi e IoT.

ADV
image_pdfimage_print

Il mondo dell’energia e del suo utilizzo sta cambiando: da un’economia lineare, ovvero usa e getta, si va verso una transizione a economia circolare basata sulle 5R di recupero, riuso, riciclo, raccolta e rigenerazione.

Evolve anche il mondo delle multiutility, pronte a fornire servizi sempre più innovativi per sviluppare efficacia, efficienza e risparmio energetico. È il caso di Hera Luce, società che progetta, gestisce e mantiene impianti di illuminazione pubblica del Gruppo Hera, che fornisce global services a comuni e aziende/industrie che vogliono sviluppare tecnologie per l’illuminazione sempre più sostenibili anche attraverso l’utilizzo di modelli intelligenti (Smart), predittivi (AI) e IoT (Internet of Things).

Per questo ruolo l’azienda e il Gruppo Hera utilizzano il termine IoTility”.

Stefano Amadori, Responsabile Commerciale di Hera Luce (foto in alto), spiega: “Amiamo definirci una IoTility poiché operiamo sul territorio in qualità di multiutility innovativa, capace di dialogare in modo interconnesso, e basato sulle nuove tecnologie digitali, con tutti gli asset gestiti per dare un contributo al miglioramento della qualità di vita dei cittadini e al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile e carbon neutrality”.

Sono proprio sostenibilità ambientale, efficienza energetica,innovazione tecnologica per la crescita sostenibile a valore condiviso delle comunità e il concetto di Circular Smart City a guidare la società in un continuo processo di ricerca e innovazione che la porta ad adottare nuove tecnologie IoT coniugate a soluzioni di intelligenza artificiale e promuovere soluzioni multibusiness integrate.

Un processo che vede come pilastri fondamentali le 3P di Planet, People e Prosperity, ovvero uno sviluppo sostenibile che passa attraverso l’attenzione e il coinvolgimento delle persone, aumentando qualità di vita e interconnessioni in una logica di attenzione alle risorse primarie e alle generazioni future.

Nella visione di Hera Luce, la raccolta, la gestione e l’interpretazione dei dati permettono di migliorare la salute e la qualità di vita delle persone attraverso azioni di valorizzazione degli asset gestiti e di aumentare la qualità dell’ambiente e la sicurezza del territorio.

Tutto questo grazie a una grande esperienza (la società gestisce impianti in 11 regioni e oltre 540mila punti luce) e a un modello innovativo di pianificazione strategica che coniuga data analysis a intelligenza artificiale per sviluppare modelli di manutenzione addirittura predittiva in base al territorio e alle situazioni climatiche, anticipando i bisogni e migliorando così la gestione e la sicurezza dell’impianto.

Inoltre, lato sostenibilità, Hera Luce consente di aumentare il recupero della materia utilizzata negli impianti e di utilizzare nuovi strumenti per la lotta al cambiamento climatico.

Il modello di progettazione offerto da Hera Luce ha l’obiettivo di rigenerare le città impiegando la circolarità e la sostenibilità come leve strategiche per lo sviluppo delle aree urbane. Un modello che si inquadra all’interno del Green new Deal, delle politiche europee e dell’Agenda ONU 2030 e che fa della digitalizzazione, dell’IoT e dell’intelligenza artificiale le leve di sviluppo sistemico”, spiega Amadori.

I vantaggi per le comunità

Introdurre nelle proprie comunità il modello di Circular Smart City significa realizzare città resilienti rigenerative e inclusive capaci di contribuire al raggiungimento degli obiettivi ONU 2030 abbracciando le dimensioni di sostenibilità sociali, ambientali ed economiche dove tutti contribuiscono ad aumentare la qualità di vita della propria comunità alimentando una città dell’informazione adattiva e costantemente interconnessa.

La Circular Smart City porta al miglioramento della qualità della luce e di conseguenza del comfort visivo e sicurezza in città.

L’aumento della resilienza e della sicurezza delle infrastrutture, l’abbassamento dei consumi, l’uso efficiente delle energie e delle risorse, la riduzione dell’impatto ambientale, l’abilitazione di servizi a valore aggiunto come videosorveglianza o colonnine elettriche, la rendicontazione e misurazione trasparente dei risultati per coinvolgere i cittadini, l’abbassamento dei costi storici di gestione e non da meno la “Beautification”, sono tutti driver del modello progettuale di Hera Luce.

I vantaggi per le aziende

Hera Luce non opera solo nell’ambito dell’illuminazione pubblica, realizzando progetti per le Pubbliche Amministrazioni, ma rappresenta un partner strategico anche per industrie e aziende che intendono riqualificare la propria illuminazione per diminuire i consumi energetici e studiare soluzioni smart per i propri ambienti, proponendo modelli industriali abilitanti e orientati alla transizione energetica sostenibile e circolare.

Grazie all’esperienza maturata in questo settore, l’azienda è in grado di valutare e scegliere le soluzioni migliori sul mercato, adattandole alle esigenze delle realtà in cui opera.

Un esempio pratico è quanto si sta realizzando per le sedi di ARAP (Azienda Regionale Attività Produttive) Abruzzo: i lavori riguarderanno 4mila punti luce in tutte le sedi dell’Agenzia Regionale, che consentiranno un risparmio energetico del 67% e una riduzione delle emissioni di CO2 (568 tonnellate annue).

Si tratta di un modello di illuminazione completamente circolare: i materiali utilizzati potranno essere recuperati e rigenerati alla fine del ciclo di vita dell’impianto.

Hera Business Solution

Le proposte di Hera Luce si integrano all’interno della soluzione multibusiness per le aziende di Hera Business Solution.

Gruppo Hera ha sviluppato il progetto: un’unica soluzione che riunisce tutti i servizi forniti dal Gruppo Hera per il comparto industriale in un’offerta integrata chiavi in mano customizzabile per la singola impresa: dall’energia all’ambiente e gestione rifiuti, dal gas alle soluzioni di efficienza energetica, dall’Ict al Facility.

Un Modello che permette di misurare concretamente l’efficacia di ogni intervento e le perfomance in termini di economica circolare, transizione ecologica ed efficienza energetica di un’azienda.

Con Hera Business Solution tutte le aziende hanno a disposizione l’HBS Circular Economy Report: un report di sostenibilità customizzato, con indicatori di rendicontazione sui propri principali servizi, processi, prodotti compatibili con le linee guida Global Reporting Initiative (GRI), le più usate al mondo per la predisposizione dei bilanci di sostenibilità.

Uno strumento importante per valorizzare il business, avere accesso al credito agevolato tramite tassonomia delle attività sostenibili UE e contare su un report inquadrato all’interno delle politiche europee e in linea con gli obiettivi dell’agenda ONU 2030.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti