Emergenza coronavirus, CIB e Banco Alimentare per una raccolta fondi

  • 22 Aprile 2020

CATEGORIE:

Con l’hashtag #Cibeneficianoloro, il Consorzio Italiano Biogas si fa promotore di una campagna di raccolta fondi a favore del Banco Alimentare per le famiglie in difficoltà economica.

ADV
image_pdfimage_print

A causa dell’emergenza coronavirus nel nostro paese ci sono molte famiglie e persone in difficoltà economica per la mancanza di lavoro. Spesso hanno anche difficoltà ad acquistare beni primari.

Per fornire un aiuto concreto a queste realtà, i soci del CIB, un consorzio di aziende che quotidianamente recuperano gli scarti delle loro produzioni agricole, trasformandole in energia, si fanno promotori di una campagna di raccolta fondi a favore del Banco Alimentare che, grazie alla solidarietà dell’intera filiera, dai produttori alla distribuzione, è quotidianamente impegnato nel recupero alimentare e che, con l’assistenza capillare ad oltre 7500 strutture di carità distribuite su tutto il territorio nazionale, contribuisce ogni anno al sostegno di oltre un milione e mezzo di persone.

CIB che ha lanciato da tempo il concetto #cibeneficianotutti, sintesi del ruolo del biogas sul territorio e nel Paese, oggi per la campagna di raccolta fondi lancia l’hashtag #cibeneficianoloro.

Un aiuto concreto alla portata di tutti: con una donazione di 15 € si copre il fabbisogno di cibo di una famiglia di 3 persone per un mese. La raccolta fondi si concluderà il 31 maggio.

Le erogazioni liberali in denaro a sostegno delle misure di contrasto all’emergenza Covid-19 sono interamente deducibili dal reddito di impresa (e non sono soggette all’imposta sulle donazioni) mentre, per le persone fisiche, possono essere detratte al 30% dalla dichiarazione dei redditi. (vedi Fisco Oggi – Ag. delle Entrate).

Donazione tramite bonifico

C/C intestato a: FONDAZIONE BANCO ALIMENTARE ONLUS

IBAN: IT 31 G 03069 09606 100000003513 – Intesa Sanpaolo

Causale: amici CIB per emergenza Covid

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti