Scrivi

Comunità energetiche, dal Gse uno strumento per valutare la convenienza

Oltre a un riepilogo della normativa, gli utenti potranno effettuare simulazioni tecnico-economiche utili per valutare la convenienza.

ADV
image_pdfimage_print

Il Portale Autoconsumo Fotovoltaico del Gse ha aggiunto una nuova sezione dedicata ai Gruppi di Autoconsumatori e alle Comunità di energia rinnovabile.

L’evoluzione – si spiega – risponde all’esigenza degli operatori potenzialmente interessati, non solo di avere maggiori informazioni sulle possibilità previste dalla normativa, ma anche di poter effettuare simulazioni tecnico-economiche utili per valutare la convenienza degli investimenti e quindi avere indicazioni pratiche per l’avvio delle iniziative.

Una volta entrati nell’apposita area del sito Gse, si inserisce prima di tutto l’indirizzo del condominio o dell’edificio (nel caso di Gruppi di autoconsumo in ambito residenziale o anche commerciale e industriale) o l’indirizzo dell’area dove si intende costruire l’impianto asservito a più utenti (nel caso di Comunità energetiche). A questo punto, inserendo i consumi energetici annuali e la superficie a disposizione per i pannelli, il simulatore calcolerà l’adeguato dimensionamento degli impianti fotovoltaici, l’investimento necessario per realizzarli e i tempi di rientro dell’investimento.

È possibile, inoltre, personalizzare la simulazione con informazioni sulla tipologia di superfici a disposizione e sul numero e tipologia di clienti finali, sulle modalità di finanziamento dell’intervento o di agevolazione fiscale che si intende sfruttare. Una simulazione, in sostanza, accessibile sia a chi voglia farsi una semplice idea, sia a chi abbia già maggiori informazioni o anche un preventivo in mano e sia pronto per creare un Gruppo o una Comunità e investire.

Oltre a questo, il Portale autoconsumo è stato ampliato anche con nuove Guide informative, FAQ e funzionalità per permettere a tutti coloro che intendono creare Gruppi di Autoconsumo o Comunità di energia rinnovabile, di avere maggiori informazioni sulle possibilità previste dalla normativa e indicazioni pratiche sull’avvio delle iniziative.

ADV
×