Bonus facciate e balconi, nuovo chiarimento sui lavori detraibili

La risposta delle Entrate.

ADV
image_pdfimage_print

Con la risposta n. 411/2020 (link in basso), l’Agenzia delle entrate torna a occuparsi di bonus facciate e interventi sui balconi e terrazzi, chiarendo che il bonus del 90% si può applicare a diversi lavori eseguiti sui balconi tra cui, nel caso specifico, rimozione della pavimentazione esistente con suo rifacimento e impermeabilizzazione, rimozione/riparazione con successiva tinteggiatura delle parti ammalorate dei sotto-balconi e dei frontalini.

Secondo l’agenzia (corsivo e neretti nostri), per quanto riguarda gli interventi edilizi “su balconi o su ornamenti e fregi […], la detrazione spetta per interventi di consolidamento, ripristino, inclusa la mera pulitura e tinteggiatura della superficie, o rinnovo degli elementi costitutivi degli stessi. La detrazione, inoltre, spetta, tra l’altro, anche per gli altri eventuali costi strettamente collegati alla realizzazione degli interventi in questione”.

Così il bonus facciate, precisa l’agenzia, “spetta anche per le spese sostenute per la rimozione e impermeabilizzazione e rifacimento della pavimentazione del balcone nonché per rimozione e riparazione delle parti ammalorate dei sotto-balconi e dei frontalini e successiva tinteggiatura”.

Il seguente documento è riservato agli abbonati a QualEnergia.it PRO:

Prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito a QualEnergia.it PRO

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti