Acciaio e sostenibilità: che queste siano due dimensioni inconciliabili ormai è una storia vecchia.

Sempre più significativi sono i progressi ottenuti dal settore siderurgico nella riduzione dell’impatto ambientale: secondo l’ultimo Rapporto di Sostenibilità di Federacciai, dal 1995 a oggi l’Italia dell’acciaio ha ridotto del 25% i suoi consumi energetici.

Uno degli attori virtuosi del settore è il Gruppo Feralpi. L’azienda, tra i principali produttori in Europa di acciai per l’edilizia, da anni persegue gli obiettivi di sviluppo sostenibile indicati dall’Onu: punta alla riduzione delle emissioni e al raggiungimento della neutralità climatica.

Per ottenere questo risultato, il Gruppo si è affidato ad Alperia Bartucci, società che opera nel campo dell’efficientamento energetico, e alla sua Climate Strategy, un mix di servizi innovativi ideati per diminuire l’impatto ambientale delle aziende.

L’intervento di Alperia Bartucci, nello specifico, ha riguardato la progettazione e l’installazione di Sybil STEEL, un sistema di controllo avanzato di Intelligenza Artificiale per l’ottimizzazione di un forno di preriscaldo billette nello stabilimento di Lonato del Garda.

La sua applicazione, basata su tecniche di controllo predittivo, ha portato ad un abbassamento del consumo specifico di gas rispetto alla precedente gestione manuale del forno e ad una stabilizzazione della temperatura di uscita del prodotto.

La società di consulenza di Soave, inoltre, ha fornito un servizio di accounting delle emissioni climalteranti prodotte da Feralpi per calcolare la sua impronta di carbonio, ha impostato una strategia per la gestione delle quote di CO2 e ha dotato l’azienda di un sistema di monitoraggio energetico, con particolare attenzione alle disposizioni della norma ISO 50001.

Infine, ha fornito una valutazione degli interventi di efficienza energetica in termini di costi/benefici e predisposto la documentazione per l’ottenimento dei Certificati Bianchi.

«Il progetto altamente innovativo sviluppato per Feralpi dimostra che anche nelle acciaierie è possibile abbracciare una svolta sostenibile. I risultati raggiunti dal sistema di automazione Sybil STEEL in termini di ottimizzazione del processo produttivo e del risparmio energetico del forno di laminazione hanno rafforzato la volontà di Feralpi di proseguire sul percorso già avviato verso la neutralità climatica, affidandosi alla strategia su misura che Alperia Bartucci è in grado di realizzare», ha detto Giovanni Bartucci, vice-presidente esecutivo di Alperia Bartucci.

Giovanni Pasini, consigliere delegato del Gruppo Feralpi, ha commentato: «Integrare l’efficienza energetica nei piani di investimento è un obiettivo primario per il nostro Gruppo e la lunga collaborazione con Alperia Bartucci ne è un esempio. Gli interventi sul forno di laminazione, grazie ad una gestione ottimizzata che deriva dall’utilizzo dell’intelligenza artificiale, hanno già dato importanti risultati che ci avvicinano ad una siderurgia sempre più decarbonizzata. Rispondono alla nostra strategia di sostenibilità, sinergica tanto al business quanto all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e ai criteri ESG, poiché alleggerire l’impronta ambientale porta valore non solo all’impresa, ma all’intera filiera di cui fa parte, fino alla comunità e territorio in cui opera».