G7 Ambiente, Galletti: “per l’Italia taglio del cuneo fiscale premiale per i green job”

  • 30 Maggio 2017

CATEGORIE:

La proposta del ministro dell'Ambiente Galletti in vista del G7 Ambiente, in programma l'11 e il 12 giugno a Bologna, che verrà preceduto e affiancato da oltre 70 iniziative sull’economia circolare all'interno della manifestazione #ALL4THEGREEN.

ADV
image_pdfimage_print

Un ‘pacchetto fiscale green’ che preveda in Italia un taglio del cuneo fiscale premiale per i green job. Il tutto accompagnato con “un cambio culturale che deve caratterizzare gli stessi imprenditori”. Questa la proposta del ministro dell’Ambiente Galletti in vista del G7 Ambiente, in programma l’11 e il 12 giugno a Bologna.

“Questa rivoluzione industriale ‘ecologica’ – spiega il Ministro – va accompagnata con azioni di stimolo che rendano ‘conveniente’ il cambiamento anche da un punto di vista imprenditoriale. Penso ad esempio a un Piano Marshall ambientale europeo per l’Africa, con l’obiettivo di favorire una crescita economica sostenibile dell’area subsahariana, con i conseguenti positivi effetti anche sul piano sociale e occupazionale e di contenimento alle migrazioni. Inoltre, va messo in campo un ‘New Deal ambientale’ basato sul taglio dei sussidi “dannosi” per l’ambiente e conseguente ricollocazione degli sgravi su investimenti imprenditoriali sostenibili”.

A precedere e affiancare il G7 è inoltre prevista la manifestazione #ALL4THEGREEN, una linea di 70 eventi, concerti e manifestazioni che si terranno a Bologna dal 5 al 12 giugno.

#ALL4THEGREEN è organizzato in collaborazione con associazioni civiche, culturali, universitarie, ambientaliste, consorzi oltre a decine di aziende che hanno deciso di raccogliere l’appello per un’economia che punti all’efficienza, al risparmio e al riutilizzo delle risorse.

“Con #ALL4THEGREEN – dichiara il Ministro Galletti – Bologna diventerà per una settimana capitale mondiale dell’ambiente. L’Italia è una ‘superpotenza’ della biodiversità ed è nostro interesse prioritario favorire una riconversione produttiva incentrata sull’economia circolare e sulla migliore gestione delle risorse della Terra: possiamo arrivarci solo con una grande alleanza tra istituzioni, mondo produttivo e impegno civile, senza le contrapposizioni che ancora oggi mettono contro ambiente e sviluppo”.

#ALL4THEGREEN è un contenitore di attività e progetti promosso dal programma di partnership globale Connect4Climate della Banca Mondiale con il sostegno del Ministero dell’Ambiente, sotto gli auspici della Presidenza italiana del G7, che è stato organizzato grazie al contributo e all’impegno diretto di decine di enti pubblici e privati:

Comune di Bologna, Regione Emilia Romagna, Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Città Metropolitana di Bologna, Sustenaible Development Goals, Fondazione Cineteca di Bologna, Bologna Welcome.

Collaborano con #ALL4THEGREEN anche grandi aziende come Eni, Building Energy, Terna, Novamont, Edison, Unilever, Gruppo Hera, Alcantara, Ascom, Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna, TPER – Trasporto Passeggeri Emilia-Romagna e Conai con Ricrea, CiAl, Comieco, Rilegno, Corepla, Coreve. Con loro molte realtà culturali, dell’associazionismo e della cooperazione: tra queste Legambiente, WWF Italia ed Earth Day Italia.

Potrebbero interessarti
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti