E’ stato nuovamente rifinanziata con 557.239 euro la dotazione finanziaria messa a disposizione dalla Valle D’Aosta per i mutui volti a finanziare interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici nel settore dell’edilizia residenziale.

La Giunta ha preso questo decisione per consentire la copertura di tutte le domande presentate entro la data di scadenza fissata al 31 marzo scorso e l’avvio delle corrispondenti istruttorie.

E’ stata infatti chiusa e approvata la settima graduatoria, per una spesa complessiva di 403mila 570 euro, prevista in applicazione del Primo avviso di cui alla deliberazione n. 489 in data 15 aprile 2016.

Il totale dell’impegno di spesa per gli interventi identificati ammontano a circa 6milioni 560mila euro.

Come funziona l’agevolazione

Gli interventi ammissibili a finanziamento riguardano sia l’involucro edilizio sia gli impianti a servizio della climatizzazione invernale ed estiva, della ventilazione e della produzione di acqua calda.

Particolare attenzione viene posta alla finanziabilità degli interventi in presenza di impianti termici alimentati con combustibili fossili e ai requisiti degli apparecchi alimentati a biomassa.

I mutui potranno essere concessi nella misura massima del 100% della spesa ammissibile, a fronte di una spesa massima ammissibile di 400 mila euro. Il tasso di interesse annuo applicato sarà fisso e pari all´1%. Le domande di mutuo potranno essere presentate agli uffici dell’Assessorato fino al 15 dicembre 2017.

Ricordiamo infine che, dopo un approfondimento con gli uffici dell’Amministrazione finanziaria, la Regione Valle D’Aosta ha comunicato che c’è compatibilità tra mutui agevolati e detrazione fiscale (si veda anche, QualEnergia.it “Efficienza in edilizia, i mutui agevolati in Valle D’Aosta sono compatibili con le detrazioni fiscali“).