Profilo internazionale per la sede italiana del Gruppo tedesco Conergy. L’azienda di Vicenza, considerata tra le business unit più strutturare e consolidate, ha assunto il mandato per lo sviluppo nei Paesi del Sud Est Europa e Nord Africa con l’obiettivo di divenire partner qualificato per investitori stranieri e impiantisti qualificati nella messa in opera di progetti, anche in zone remote.

Si amplia così lo scenario internazionale di Conergy, con già all’attivo installazioni in aree come il Pakistan, Corea, Medio Oriente e Sud America, in risposta ad un mercato del fotovoltaico in fase di profondo cambiamento dovuto alla riduzione dei prezzi, tale da rendere questa tecnologia giustificata anche in assenza di incentivi e applicabile in territori prima non trattati come l’est europeo e nei continenti asiatici e africani.

Una nuova sfida che si preannuncia vincente poiché permetterà di capitalizzare il know how già acquisito (Conergy è stata tra i primi a intervenire in terre lontane) supportato dalla capillare presenza del Gruppo che a oggi conta 29 unità di vendita e 15 sedi internazionali, consentendo la gestione ottimale dell’intera filiera, dal project management alla conoscenza delle modalità burocratiche e della legislazione in tema di emerge rinnovabili, oltre alle dinamiche ambientali dei singoli siti.

Un incarico non inaspettato per Conergy Italia, candidato ideale per il suo posizionamento geografico, ma soprattutto per la forte esperienza maturata e la competenza dei propri clienti diretti, installatori in ambito energetico, cui riservare – a maggior ragione in questo momento di contrazione del mercato italiano del fotovoltaico – l’opportunità di diventare potenziali contractor in previsione di futuri impianti all’estero.

“Il piano di espansione internazionale del Gruppo – sostiene Giuseppe Sofia AD di Conergy Italia – intende affermare il ruolo di Conergy quale partner solido e competente, in grado di confrontarsi con qualsiasi realtà, anche la più remota, cogliendone le opportunità di sviluppo di business per big player e operatori, e contribuire su ampia scala a educare all’utilizzo dell’energia solare nell’ottica della sostenibilità. I Balcani rappresentano una zona di continuità e di giusto passaggio dopo lo sviluppo italiano che ci ha visto protagonisti in prima linea e il Nord Africa, a seguito dei recenti avvenimenti, offre buone possibilità, vista per altro la nostra posizione centrale nell’area mediterranea”.