Il 55% per l’efficienza negli edifici sopravviverà ridotto?

Nella bozza del decreto sviluppo in circolazione si reintroducono le detrazioni per la riqualificazione energetica degli edifici, in scadenza a fine anno. Salvo modifiche al testo, ancora probabili, l'incentivo resterebbe, ma la percentuale detratta verrebbe ridotta a seconda del tipo di intervento.

ADV
image_pdfimage_print

Le detrazioni fiscali per l’efficienza energetica degli edifici sopravviveranno alla loro fine annunciata, prevista per quest’anno? A guardare l’ultima bozza del Decreto sviluppo in circolazione (in allegato) sembrerebbe di sì, anche se la cautela è d’obbligo dato che con ogni probabilità il testo subirà modifiche e integrazioni nei prossimi giorni.


Nella versione attuale infatti si reintroduce, sia pure modulandolo e riducendolo (dal 55% al 52-41%), il contributo ai fini della detrazione fiscale per la riqualificazione energetica degli edifici in scadenza a fine anno (nella tabella l’ipotesi di rimodulazione contenuta nella bozza attuale, a pag 31).


ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti