Tra le varie soluzioni di accumulo energetico, già disponibili sul mercato o ancora in fase di sperimentazione, c’è chi è pronto a scommettere sullo stoccaggio termico nelle rocce. Un’idea, questa, da non confondere con le applicazioni geotermiche, perché parliamo di un grandissimo contenitore di cemento armato, riempito con mille tonnellate di pietre basaltiche, che Siemens […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.