L’Unione della Romagna Faentina con l’adesione al Piano d’Azione per il Clima e l’Energia Sostenibile (PAESC) ha assunto l’impegno di ridurre le emissioni di CO2 di almeno il 40% entro il 2030, in particolare mediante una migliore efficienza energetica e un maggiore impiego di fonti di energia rinnovabili e di accrescere la resilienza del territorio […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.