Il “cigno nero” COVID 19 probabilmente interromperà, momentaneamente, questa fase storica in cui sembrava che nulla potesse fermare l’accelerazione delle rinnovabili. Con l’epicentro dell’emergenza che si è spostato dalla Cina all’Europa e la pandemia in fase di diffusione in tutto il globo, per il fotovoltaico, infatti, la preoccupazione non è più tanto per problemi di […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.