In Umbria nuove indicazioni su aree idonee a rinnovabili e agrivoltaico

PRO

Su suolo agricolo, il fotovoltaico, se non integrato con le colture, non potrà occupare più del 5% dell'appezzamento. La delibera che modifica il regolamento 7/2011.

ADV
image_pdfimage_print

Gli impianti fotovoltaici su terreni agricoli, non potranno occupare più del 5% dell’appezzamento, se non integrati con le colture. Questa una delle modifiche proposte al regolamento regionale sulle fonti rinnovabili, dalla Giunta della Regione Umbria. La Giunta, infatti, a fine 2021 ha pre-adottato una delibera con la quale si prevedono sostanziali modifiche al Regolamento regionale […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO
Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i servizi dell’abbonamento annuale: provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti