Come sappiamo, l’Italia ha raggiunto l’obiettivo Ue 2020 sulle energie rinnovabili con diversi anni di anticipo (vedi QualEnergia.it) e possiede oggi un surplus energetico verde di circa 38 mila GWh, rispetto a tale target.

Per questo il Ministero della Transizione ecologica ha pubblicato un avviso per la raccolta di manifestazioni di interesse per la selezione di una o più controparti e di una o più offerte per il trasferimento statistico di una quota del surplus.

Se una delle manifestazioni venisse valutata positivamente, anche secondo il criterio del migliore vantaggio economico, si procederebbe con la stesura di un accordo intergovernativo tra le parti in conformità alla normativa europea e nazionale richiamata.

Questa soluzione è prevista dall’art. 6 della direttiva 2009/28/CE che prevede la possibilità di concludere accordi tra Stati membri per il trasferimento ai fini statistici di quantità di energia rinnovabile, così da poter raggiungere gli obiettivi nazionali ed europei di produzione da fonti rinnovabili per il 2020.

Come si legge nell’avviso, allegato in basso, gli Stati membri o regioni dell’Unione europea interessati potranno contattare gli Uffici competenti del Ministero della transizione ecologica direttamente o tramite gli uffici di rappresentanza permanente presso l’Unione europea e/o canali diplomatici, per far pervenire l’interesse ad instaurare una trattativa.

Il seguente documento è riservato agli abbonati a QualEnergia.it PRO:

Prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito a QualEnergia.it PRO