Impianti fotovoltaici su condomini e palazzi con SunBallast

CATEGORIE:

Scegliendo il giusto supporto dei moduli FV, come quelli SunBallast, per sfruttare al meglio ogni piccolo spazio a disposizione sugli edifici, è possibile produrre elettricità solare e ottenere un interessante risparmio. Due casi realizzati.

ADV
image_pdfimage_print

Sono in aumento le richieste di installazioni su superfici di piccole dimensioni come quelle dei palazzi condominiali.

Scegliendo il giusto supporto dei moduli fotovoltaici, come quelli SunBallast, per sfruttare al meglio ogni piccolo spazio a disposizione, è possibile produrre elettricità solare e ottenere un interessante risparmio.

Tra le ultime novità introdotte a seguito della legge di bilancio 2022 per quanto concerne il Bonus 110 c’è l’introduzione di una nuova proroga differenziata riguardante proprio i condomini.

  • Proroga al 2023 del Superbonus 110 per i condomini e per gli edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate anche se di proprietà di persone fisiche.
  • Proroga fino al 2025 per condomini ed edifici composti dalle due alle quattro unità immobiliari, ma con un’aliquota decrescente: al 70% nel 2024 e al 65% nel 2025

Per chi desidera quindi produrre energia in modo autonomo per la propria abitazione o per le zone condominiali in comune, soprattutto per avere anche in tempi brevi un risparmio in bolletta, esistono soluzioni facilmente praticabili.

Per simili tipologie di superficie la priorità è riuscire ad ottenere in spazio ridotti il massimo della potenza installabile, soprattutto considerando che piccoli spazi e ostacoli sulle coperture sono tipiche dei tetti di condomini.

Si vedano due casi in cui delle unità condominiali sono riusciti ad autoprodursi l’energia elettrica.

Impianto FV da 28 kWp per un condominio a Treviso

Per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico sul tetto piano dell’edificio di Treviso sono state utilizzate circa 107 zavorre 5° del sistema a Vela, disposte in 6 blocchi da 3 o 4 pannelli consecutivi, per l’installazione totale di 84 moduli fotovoltaici.

Un progetto realizzato con l’obiettivo di ottenere un impianto FV che permettesse la produzione di elettricità sufficiente per l’autosostentamento di tutti gli appartamenti e delle zone condominiali comuni.

Tra i fattori principali che il servizio tecnico Sun Ballast ha tenuto in considerazione prima di proporre la soluzione ideale, ci sono sicuramente lo spazio limitato e la presenza di ostacoli in copertura, tutte caratteristiche frequenti per coperture di tipo condominiale.

Ed è proprio per situazioni come queste che Sun Ballast ha sviluppato un supporto per fotovoltaico capace di eliminare gli sprechi in termini di spazio: il Sistema a Vela Sun Ballast che assicura il massimo della potenza in poco spazio.

Disponibile in due diverse inclinazioni 5° fino a 6 file e 11° fino a 3 file consecutive, è il sistema ideale per questa tipologia di superfici perché va a recuperare l’area solitamente lasciata libera per l’ombreggiamento fra le fila, consentendo di ottimizzare al massimo lo spazio senza causare problemi di ombreggiamenti.

Grazie a questa soluzione proposta da Sun Ballast è stato possibile tenere conto dei caminetti sparsi sulla superficie e realizzare un impianto molto efficiente per lo spazio a disposizione.

Produzione fotovoltaica in centro città senza impattare sul paesaggio

Vediamo poi la realizzazione di un impianto fotovoltaico sul tetto piano di un condominio nel centro abitato di Cerignola, in Puglia. Obiettivi del progetto era ottimizzare il poco spazio a disposizione e ottenere il minore impatto visivo.

L’ufficio Tecnico Sun Ballast ha considerato non solo le esigenze produttive del cliente, ma anche quelle strutturali della copertura e quelle della zona d’installazione.

Il risultato è stata un’installazione costituita da 30 moduli fotovoltaici e 36 zavorre con un’inclinazione di 10° disposti in modalità Est-Ovest. Un’inclinazione e una disposizione che ha permesso un impatto minimo sul paesaggio, riuscendo però ad assicurare una capacità di 11,9 kWp.

L’energia solare prodotta andrà ad alimentate tutte le zone comuni del condominio, dall’illuminazione all’ascensore, con un risparmio economico considerevole soprattutto nel lungo periodo delle spese condominiali che pesano non poco sui bilanci familiari.

La disposizione spalla a spalla delle zavorre Sun Ballast riesce a ricavare il massimo dello spazio poiché non è necessario lasciare spazio tra le file dei panelli, ed è l’ideale per la forte tenuta al vento. Evitando l’incanalamento delle correnti d’aria, si riesce a dare maggiore stabilità all’intero impianto fotovoltaico senza la necessità di praticare fori in copertura; consente quindi installazioni fotovoltaiche anche su tetti nei quali si pensava fosse impossibile realizzarle.

Il rientro dell’investimento

Per entrambi i progetti, grazie al supporto dell’ufficio tecnico, si sono realizzati dei grafici che mostrano una proiezione dei piani di rientro dell’investimento nei 10 anni successivi all’installazione.

Prendendo in esame i due impianti, i dati mostrano come si comincia a rientrare dall’investimento già a partire dal sesto-settimo anno.

Ecco perché le installazioni fotovoltaiche sui condomini non sono solo fattibili, ma anche economiche.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti