Con la trasformazione in atto, fatta di generazione distribuita da rinnovabili, storage, prosumer, e smart grid caratterizzate da flussi di energia bidirezionali e in futuro integrate con la mobilità elettrica, la digitalizzazione del mondo dell’energia è quasi un imperativo. Da questo punto di vista l’Italia è ancora in ritardo, con pochi progetti pienamente digital e […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.