A Riva del Garda i prodotti innovativi del piccolo eolico

  • 29 Agosto 2018

CATEGORIE:

Il 6 e 7 settembre a Riva del Garda, la seconda edizione di In-Vento. Un ricco programma di appuntamenti: dal colloquium scientifico alla tavola rotonda per la mobilità ecosostenibile e i sistemi eolici integrati di ricarica delle e-bike. Il mini e micro eolico in ambito urbano.

ADV
image_pdfimage_print

Il 6 e il 7 settembre, a Riva del Garda, scende in campo il piccolo eolico. Con la seconda edizione di In-Vento, proposta anche quest’anno da Riva del Garda Fierecongressi SpA e l’Università degli Studi di Trento.

Un appuntamento internazionale che analizza e approfondisce due aree: la produzione elettrica dal vento con impianti eolici di piccola taglia (mini e micro) e l’innovazione tecnologica di questo settore.

In-Vento, secondo gli organizzatori, ha come obiettivo anche la promozione di una cultura attenta alla protezione dell’ambiente, sfruttando una energia pulita come quella eolica, applicabile in differenti contesti sia pubblici che privati.

L’interesse crescente nella produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile nello stesso luogo dove viene consumata sta spingendo infatti a ricercare soluzioni sempre più innovative e adattabili.

In ambito domestico, agricolo, industriale, urbano e in ogni area esposta al vento, lo sfruttamento dell’energia eolica può rispondere pienamente a tale richiesta?

Richiamando esperti, ricercatori e aziende da tutta Europa, In-Vento punterà a far emergere quali siano le concrete possibilità del piccolo eolico con un ricco programma scientifico e tecnico.

Il primo appuntamento di giovedì 6 settembre, esula però dalla tecnologia mini e micro eolica:  si tratta di una tavola rotonda dal titolo Verso la mobilità elettrica: opportunità da cogliere e problematiche da superare.

Questo incontro, aperto al pubblico, si propone di fare il punto sulla nuova mobilità ecosostenibile, che vede le biciclette, gli scooter e le automobili elettriche sempre più diffuse in tutta Europa e anche in Italia. Un appuntamento tra istituzioni e referenti del settore per capire come il modo di muoversi stia cambiando, quali siano le opportunità che offre e le difficoltà da superare.

Con la partecipazione delle più prestigiose Università europee si proseguirà poi con il TUrbWind Colloquium, una discussione scientifica sull’energia eolica in ambiente urbano.

Vari esperti potranno presentare il proprio lavoro e discuterlo con un comitato scientifico d’eccellenza composto da rappresentanti di Polytechnique of Montréal, DTU Copenhagen, Delft University of Technology, University of Calgary, University of Birmingham, CIEMAT of Madrid, Vrije Universiteit Brussel, University of Newcastle e Università degli Studi di Trento.

In-Vento è affiancato dall’Ordine degli Ingegneri di Trento che sarà coinvolto attivamente venerdì 7 settembre con i corsi “Il coaching come strumento di cambiamento” e “Innovare il proprio business”. I seminari saranno validi per il rilascio di crediti formativi.

Per promuovere la cultura dell’energia rinnovabile anche ai non addetti al settore, In-Vento presenterà una area espositiva interna al Centro Congressi dover potersi confrontare con le aziende del piccolo eolico, approfondire la tematica e conoscere i prodotti innovativi presentati.

Tornerà il Wind Garden: uno spazio espositivo esterno, con installate delle piccole turbine eoliche in produzione, azionate dai venti del lago di Garda, che daranno la possibilità ai visitatori di ricaricare dispositivi smart e e-bike.

Per informazioni: In-Vento

Il video di presentazione della seconda edizione

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti