Sungrow, la nuova soluzione monofase inverter e batteria per il residenziale

CATEGORIE:

Una combinazione del nuovo inverter ibrido monofase con la nuova batteria residenziale di Sungrow che parte da 9,6 kWh di capacità.

ADV
image_pdfimage_print

Gli analisti di mercato prevedono in Europa l’installazione di oltre 1 GWh di sistemi di accumulo residenziali ogni anno a partire dal 2022.

Su questo segmento si orienta la nuova soluzione monofase di Sungrow, il prossimo passo dell’azienda per spingere ulteriormente la rivoluzione energetica. Si tratta di una combinazione del nuovo inverter ibrido monofase con la nuova batteria residenziale di Sungrow.

La batteria è progettata con concetto modulare e di facile utilizzo. Ogni modulo batteria pesa solo 33 kg e non è necessario alcun cablaggio tra i singoli moduli. La capacità minima parte da 9,6 kWh, che corrisponde a 3 moduli batteria, e può essere estesa fino a 19,2 kWh che corrispondono a 6 moduli per batteria.

Poiché sia l’inverter che la batteria vengono forniti da Sungrow, si può considerare una delle soluzioni più semplici del mercato: 10 anni di garanzia e un unico punto di contatto.

Grazie ad una corrente di scarica massima di 30 A, la batteria aiuta a raggiungere un maggiore autoconsumo. Inoltre, la combinazione di inverter ibrido e batteria di Sungrow offre prestazioni ancora maggiori in modalità di backup, con una gestione avanzata del carico e una transizione senza interruzioni alla modalità di backup in meno di 10 ms.

Un altro punto forte della soluzione monofase è il nuovo dispositivo di comunicazione, il WiNet-S.

Il modulo WiNet-S combina la connessione Ethernet e WiFi in un unico apparecchio. Con una frequenza di aggiornamento di 10 sec., i dati sono sempre precisi e affidabili e possono essere controllati in tempo reale e da remoto.

Per saperne di più:  Scheda informativa (pdf)

ADV
×