La Commissione europea ha lanciato formalmente una procedura d’infrazione contro l’Italia per il mancato allineamento delle norme nazionali alla direttiva Ue del 2011, aggiornata con quella del 2014, sulla valutazione dell’impatto ambientale dei progetti pubblici e privati. Le carenze della legislazione italiana, spiega Bruxelles, “riguardano, tra l’altro, il modo in cui il pubblico viene consultato, […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.