Secondo la società di rating le prospettive finanziarie delle principali utility energetiche italiane per i prossimi anni sono stabili, ma non mancano incertezze e criticità a partire dall’overcapacity del termoelettrico e per una domanda di energia che stenta a riprendersi.

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.