Forse non ne siamo molto consapevoli, ma la Natura ci ha fatto un enorme regalo: pensate se ad avere la proprietà di convertire la luce in elettricità fosse un qualche elemento rarissimo e dallo strano nome, che so, l’itterbio o il praseodimio, e non il silicio, l’elemento solido più comune del pianeta. Sappiamo anche che […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.