La mancanza di una legge quadro e le disparità nell’incentivazione unite ai vari ritardi burocratici rischiano davvero di deprimere il settore del teleriscaldamento a biomassa. Questo l’allarme lanciato da FIPER, federazione italiana dei produttori di energia da fonti rinnovabili, lanciata nel corso del convegno “La disciplina delle incentivazioni e delle rinnovabili. Evoluzioni e problematicità”. “La […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.