Nelle settimane che hanno preceduto il voto unanime dell’agenzia federale per il commercio (USITC, U.S. International Trade Commission) sulla petizione Suniva-SolarWorld, l’associazione statunitense del fotovoltaico (SEIA, Solar Energy Industries Association) ha criticato tante volte la richiesta di imporre nuove tariffe protezioniste sui prodotti stranieri. Lo scenario peggiore emerso da quelle critiche – fino a 88.000 […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.