La “moratoria indiscriminata sulle autorizzazioni”, disposta dalla Regione Campania, “eccede dalla competenza del legislatore campano, sovrapponendosi ai principi dettati dallo Stato circa la definizione tempestiva del procedimento di autorizzazione unica e inserendo eccezioni al principio di massima e celere diffusione delle fonti di energia rinnovabili.“ Con queste parole, in un’ordinanza (in allegato in basso), la […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.